.
Annunci online

Blog di cultura - critica - arte - recensioni
arte
6 giugno 2019
PQlaScintilla intervista Massimo Nesti

un artista che dipinge le forme del corpo umano avvolte e spezzate da vortici e linee di forza che ne scandiscono il ritmo.

Massimo Nesti, un pittore nel pieno della sua maturità artistica, vive e opera aMassino_Nesti_TouchArt Senigallia, nelle Marche, dove organizza corsi di disegno, pittura, grafica, illustrazione, design e fumetto lavorando a stretto contatto con la sua compagna Cristina Verdelli. Qui, promuove e propone progetti didattici e formativi, seguendo con professionalità e passione i giovani studenti o gli adulti che vogliono avvicinarsi al settore della comunicazione.<<Mi occupo della gestione e dell'organizzazione dei corsi di Arti figurative nello “Spazio Artistico NV.ART di Senigallia>>, mi dice al telefono, quando lo contatto per un’intervista.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 6/6/2019 alle 9:45 | Versione per la stampa
31 maggio 2019
“Boschi dipinti”: mostra di MARIO PASQUALINI a Domodossola

L’esposizione delle sue fotografie è visitabile allo Studio Quadra di Domodossola (via Marconi 26) fino a fine agosto (orari d’ufficio: da lunedì a venerdì: 8.45 - 12.45 e 15.00 - 18.45; sabato: 8.45 - 12.45). I suoi sono boschi incantati con immagini dal taglio per lo più verticale, realizzate con la tecnica del mosso intenzionale, ottenuto facendo oscillare la fotocamera durante il tempo di posa, così da ottenere l’effetto del movimento. Ne parliamo con la professoressa Anna Brambati.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 31/5/2019 alle 14:10 | Versione per la stampa
arte
22 maggio 2019
Mostra di Sergio Bertinotti: "Via Vitis"

Sabato 25 maggio, alle ore 17.30, nella Sala mostre del “Teatro La Fabbrica” di Villadossola sarà presentata da Maurizio De Paoli la mostra “Via Vitis” di Sergio Bertinotti, quattordici tele (oltre una di epilogo e un'altra di prologo) raffiguranti lecopertina via vitis “tappe” del singolare percorso, originale e unico nel suo genere,  che l’artista di Mergozzo ha dedicato alla vite e al vino. Nel contempo sarà presentato anche il catalogo di queste opere, con le riflessioni di Mons. Giovan Battista Gandolfo, gli scritti di Pier Franco Midali e di Giuseppe Possa (che per l’occasione parlerà del pittore e dei suoi cicli artistici). Durante la serata, Midali e Renato Boschi illustreranno, poi, il percorso “Via Vitis” che, qualora realizzato, unirebbe idealmente tutti i comuni viticoli dell’Ossola e diverrebbe un tragitto turistico che associa l’arte alla viticoltura. La mostra gode del patrocinio del Comune di Villadossola e sarà introdotta dal sindaco Bruno Toscani. Pubblichiamo qui di seguito la prefazione al catalogo di Giuseppe Possa e la postfazione di Pier Franco Midali



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 22/5/2019 alle 8:20 | Versione per la stampa
arte
10 marzo 2019
Gladys Sica: "Il sogno, la luce e la parola”

Sabato 6 aprile 2019, alla "Galleria degli Artisti" di Milano, via Nirone 1, l'artista italo-argentina Gladys Sica, dopo numerose personali, per i suoi quarat'anni d'intensa attività pittorica e scultorea, allestirà la prima antologica. In esposizione, oltre a una scelta di lavori pittorici e scultorei, disegni, incisioni e cartoni intagliati.

di Giuseppe Possa

L'unità dell'amore - tecnica mista su cartone - cm20x30Dopo numerose personali tra l’Europa e l’America del Sud, Gladys Sica (artista italo-argentina che ora vive a Milano) si propone per la prima volta con una mostra antologica, in cui espone alcuni suoi lavori pittorici e scultorei, disegni, incisioni e cartoni, realizzati nell’arco di quattro decenni: a partire dalle opere prodotte durante la formazione accademica (“Sogno incantato”, “La mia amica Patrizia”, “Rottura”, “Ciclo vitale”, “Gli ultimi ritorni”) a quelle della maturità (“Visione furtiva”, “Donna senza vestito”, “La rabbia”, “Rusty”, “Minaccia trattenuta”, “Immobilizzato dalla luna”), fino alle più recenti (“Tracce”, “Preannuncio”, “Nessuna parola”, “La decisione”, “Sfida multipla”).



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 10/3/2019 alle 10:15 | Versione per la stampa
arte
25 febbraio 2019
Licia Fusai: “Sapori su tela”

(di Giuseppe Possa)img_e94231.jpg

Un’artista milanese che attraverso i suoi quadri, insoliti e intriganti, esalta tutti gli elementi, o ancora meglio gli “alimenti”, che copiosa la Natura offre.

Il ristorante Bianca di Milano, in via Panizza 10, un locale candido, rilassante, dall’atmosfera calda e accogliente, nato dalla passione per la cucina, ha ospitato una mostra interessante di Licia Fusai, “Sapori su tela”, che ben era intonata con l’ambiente. L’artista milanese (ma lei prima che artista preferisce definirsi “trasformatrice di materie”) con i suoi quadri, insoliti e intriganti, esalta tutti gli elementi, o ancora meglio gli “alimenti”, che copiosa la Natura offre. Le sue opere sulle pareti mi si sono presentate davanti come se scorressero attorno a me su un “carrello”, quali portate di stuzzicanti materie prime per piatti prelibati, di forza attraente, che alimentano gioia, danno speranza, invitano a nutrirsi con un’alimentazione salutare. Un piacere per gli occhi, una fonte di “benessere”, perché le creazioni di Licia sono eseguite con i medesimi ingredienti che si usano generalmente per preparare o dare sapore e colore alle ricette di cucina.



continua >>
arte
2 febbraio 2019
Danilo Ursini: pittore e fotografo ossolano che vive e si fa onore in Canada.

Danilo Ursini è un artista assai fantasioso e onirico che sembra prendere ispirazione dal12075001_10206670553954463_6256603536848349006_n suo subconscio, creando lavori curiosi, enigmatici e stravaganti (basta dare un’occhiata al suo sito: www.ursiniart.com). Le sue opere, facilmente riconoscibili, sono dipinte di getto, con mano libera e capacità inventiva.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 2/2/2019 alle 22:2 | Versione per la stampa
arte
14 gennaio 2019
ROBERTO SIRONI: Pittore, ma non solo.
img_e9222[1]Artista milanese poliedrico: uomo di spettacolo, scrittore, autore di canzoni e di teatro, regista, blogger e pittore, questo insolito “Gentil homme italien” (come lo ha definito la stampa internazionale) ha ottenuto, in ogni campo in cui opera, premi e riconoscimenti con unanime consenso di critica e di pubblico. Con Elizabeth Boudjema (sua compagna) e altri artisti ha dato vita all'Associazione "Un artista in bicicletta - Cultura Mobile & Arti Sostenibili" e a vari progetti creativi di ricerca in diversi ambiti culturali.


continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 14/1/2019 alle 10:30 | Versione per la stampa
arte
4 gennaio 2019
Armando Tomasi: all’orizzonte, luce

Alla memoria del padre, scomparso nel 2015, il figlio Marco ha curato il catalogo, con testi di Martina Corgnati, che ha accompagnato la rassegna (un’importante mostra antologica) dedicatagli dal Comune di Roè Volciano (BS), paese in cui nacque e operò l’artista, figura significativa dell’astrattismo italiano.

image Quando a vent’anni (era nato a Roé Volciano nel 1940), Armando Tomasi entrò all’Accademia Carrara di Bergamo aveva già un bagaglio pittorico notevole.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 4/1/2019 alle 19:48 | Versione per la stampa
arte
18 dicembre 2018
CAM – Catalogo dell’Arte Moderna 54

Gli artisti italiani dal primo Novecento a oggi - Il più atteso appuntamento per il mondo dell’editoria d’arte contemporanea, uno strumento indispensabile per artisti, galleristi, collezionisti e appassionati d’arte - Cairo Editore (Editoriale Giorgio Mondadori), Milano.


FB_IMG_1545125355853.jpg<<Un numero, innanzitutto: 1000. Tante sono le pagine di questa 54° edizione del “Catalogo dell’Arte Moderna”, un risultato oltre ogni aspettativa, prova tangibile dell’apprezzamento ricevuto dagli artisti, dagli operatori del settore e dai lettori, consapevoli dell’importanza di un volume che dal 1962 presenta una fotografia realistica del panorama artistico italiano>> così inizia la presentazione di Carlo Motta, responsabile editoriale del CAM, sicuramente lo strumento divulgativo e conoscitivo più importante oggi a livello nazionale



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 18/12/2018 alle 15:49 | Versione per la stampa
arte
16 dicembre 2018
LE SCULTURE LUMINOSE DI FRANCA FRANCHI

La mostra di Franca Franchi inaugurata nello “Spazio Bertani 6” di Milano va vistaIMG_9040 FF 1 nell’ottica di un recupero degli oggetti scartati e riciclati sotto altra forma, alla ricerca di una bellezza asimmetrica, diversa da quella essenziale e rigorosa degli schemi classici. C'è luce, spiritualità, lirismo caleidoscopico, in queste sue ultime composizioni disarmoniche e atipiche. <<Illuminare e portare nelle tenebre è principio pragmatico dell’opera d’arte, la quale viene ad assumere caratteristiche positive o negative al tempo stesso, caratteristiche che rientrano in quella che possiamo considerare l’estetica Zen>>, così scriveva Gillo Dorfles a proposito della scultrice piacentina, giunta alle sue opere attuali attraverso poetiche orientali.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 16/12/2018 alle 21:45 | Versione per la stampa
sfoglia
maggio       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

 pq la scintilla

Perché questo blog?

giuseppe possa

è nato a Domodossola nel 1950. Residente a Villadossola (VB), lavora a Milano in un’importante casa editrice. ...

continua >>

§

giorgio quaglia

è nato a Domodossola nel 1952, ha pubblicato... 

continua >>